ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Palio: De Mossi,vescovo doveva benedire

Lettura in corso:

Palio: De Mossi,vescovo doveva benedire

Palio: De Mossi,vescovo doveva benedire
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - SIENA, 15 AGO - "Credo che l'Arcivescovo Buoncristiani voglia bene alla città ma credo anche che abbia sbagliato nel non benedire il Palio". Così il sindaco di Siena Luigi De Mossi interviene sulla scelta dell'Arcivescovo Buoncristiani di non benedire il drappellone dipinto da Szmkowicz. "La valutazione del Palio attinge a molti elementi: estetici, culturali, religiosi", dice De Mossi aggiungendo che a lui, cioè "al sindaco in quanto cittadino il Palio è piaciuto", "ed è legittimo che l'Arcivescovo possa non essere soddisfatto dell'opera". "Credo - dice ancora De Mossi - che l'Arcivescovo voglia bene alla città ma credo anche che abbia sbagliato nel non benedire il Drappellone del maestro Szmkowicz. Soprattutto non ha tenuto un dialogo su questo aspetto con il Comune preavvertendo il sindaco della sua scelta". Secondo l'Arcivescovo Buoncristiani l'opera non rispetta i caratteri della cultura mariana.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.