Bomba contro Macchina S.Rosa, un arresto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Bomba contro Macchina S.Rosa, un arresto

(ANSA) – ROMA, 30 LUG – Sono arrivati a lui grazie
all’analisi del suo computer e del telefono cellulare. Sui
supporti digitali ha lasciato tracce inequivocabili. Per gli
investigatori nessun dubbio sull’autore dell’attentato avvenuto
a Viterbo il 3 settembre del 2015 durante la tradizionale
processione della “Macchina di Santa Rosa”. Si tratta di un venticinquenne italiano di origini lettoni,
ora accusato dalla procura della Tuscia di strage e violazione
della legge sulle armi. Il giovane è stato raggiunto oggi da
un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dove già si trova
perché sospettato di terrorismo alla luce di alcune affermazioni
lasciate sui social network a sostegno della Jihad. Il giovane era stato arrestato dagli inquirenti italiani nei
mesi scorsi in seguito ad una segnalazione della Fbi per alcune
sue frasi comparse sul web a sostegno dell’azione
dell’estremista islamico Sayfullo Saipov, l’uomo che il 31
ottobre 2017 uccise otto persone a New York investendole con un
camion su una pista ciclabile.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.