ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tatuaggio fucile, Sterling sotto accusa

Tatuaggio fucile, Sterling sotto accusa
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – LONDRA, 29 MAG – Un fucile d’assalto, tatuato sulpolpaccio destro del nazionale inglese Raheem Sterling, hasollevato accese polemiche e indignazione sui social network. Ildibattito in rete è stato subito molto acceso e polarizzato, enon è mancato chi ha chiesto l’immediata esclusionedell’attaccante del Manchester City dalla rosa mondiale. Dopoaver letto duri giudizi sul suo ultimo tatuaggio, definito“disgustoso” e “totalmente inaccettabile”, lo stesso Sterling havoluto difendersi con un post sul suo profilo Instagram: “Quandoavevo due anni mio padre è stato ucciso da un colpo d’arma dafuoco. All’epoca avevo promesso a me stesso che non avrei maitoccato un’arma. Calcio di destro, dunque il tatuaggio ha unsignificato più profondo. E non è ancora finito”. In difesa delgiovane talento inglese si è schierato Gary Lineker, excentravanti dell’Inghilterra, oggi opinionista tv, che hadefinito “persecutorie” le accuse rivolte a Sterling.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.