ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Staccò orecchio a morsi,offre 5mila euro

Lettura in corso:

Staccò orecchio a morsi,offre 5mila euro

Staccò orecchio a morsi,offre 5mila euro
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - MILANO, 11 DIC - Voleva risarcire con cinquemilaeuro il tassista a cui staccò il lobo di un orecchio ilbodybuilder Antonio Bini, a processo con l'accusa di lesioniaggravate dai futili motivi, ma la cifra è stata consideratatroppo bassa dai legali di Pier Federico Bossi, ancora inconvalescenza dopo l'aggressione avvenuta per una banale lite diviabilità lo scorso 28 novembre nei pressi della Stazionecentrale. Il giudice Carlo Cotta della undicesima sezione penaleha quindi aggiornato al prossimo 5 febbraio il dibattimento acarico del 29enne, per consentire alle parti di trovare unaccordo sul risarcimento del 48enne autista del taxi, che si ècostituito parte civile. I legali di Bossi, gli avvocati Sostene Invernizzi e MauroMocchi, e la difesa di Bini, gli avvocati Beatrice Saldarini ePatrizia Pancanti, torneranno tra due mesi di fronte al giudice,che potrà quindi valutare eventuali richieste di ritialternativi (patteggiamento, rito abbreviato o sospensione delprocesso con messa alla prova).
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.