ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontrini: Marino, mai soldi pubblici

Lettura in corso:

Scontrini: Marino, mai soldi pubblici

Scontrini: Marino, mai soldi  pubblici
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - ROMA, 5 DIC -"Vorrei affermare con grande chiarezza chemai nella mia vita e nelle mie funzioni da sindaco ho utilizzatodenaro pubblico per motivi personali". Lo ha ribadito oggi l'exsindaco di Roma Ignazio Marino al processo d'appello che lo vedeimputato per il caso degli scontrini per 56 cene pagate con lacarta di credito del Campidoglio e le consulenze della OnlusImagine, da lui creata. "Nel 2014 - ha aggiunto rivolgendosi ai giudici della terzacorte di appello - ho donato diecimila euro del mio salario allacittà e non ho mai chiesto rimborsi per un incontro di lavorocon il presidente della Roma per la vicenda stadio e con ilsindaco di New York Bill De Blasio". Marino ha anche ricordatodi aver rinunciato alla carica di senatore ancor prima didiventare sindaco di Roma "lasciando oltre ottantamila euronelle casse pubbliche". "Se sono un ladro - sono uno scemo eincapace di intendere e di volere". In primo grado Marino fuassolto dalle accuse di peculato, truffa e falso.
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.