ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Skinhead, genovesi riconosciuti da logo

Lettura in corso:

Skinhead, genovesi riconosciuti da logo

Skinhead, genovesi riconosciuti da logo
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - GENOVA, 2 DIC - I due genovesi che saranno denunciatiper violenza privata per il blitz dei 13 naziskin che martedì aComo hanno interrotto una riunione della rete solidale Comosenza frontiere sono incensurati noti alla Digos di Genova comemilitanti del "Genova fronte skinheads". Non originari diGenova, abitano nell'entroterra e sono stati identificati grazieal logo del gruppo genovese che nelle immagini del raid si vedein modo chiaro sulle spalle dei bomber alla fine del blitzmentre i militanti sfilano via dai locali di Como solidale. Unodei due indagati risulta collegato con il modo degli ultrà dellostadio. Della presenza di due naziskin di Genova a Como si eranoaccorti, grazie alle immagini diffuse sui social, anche gliantifascisti del movimento antiantagonista e anarchico genoveseche hanno risposto al blitz in Lombardia danneggiando per l'ennesima volta la porta della nuova sede di Lealtà Azione diGenova, il gruppo della galassia nera di estrema destra a cui ilfronte skinheads è da sempre più vicino.
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.