ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barista suicida: ricattata per un debito

Lettura in corso:

Barista suicida: ricattata per un debito

Barista suicida: ricattata per un debito
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - SASSARI, 1 DIC - Michela Deriu aveva un debito conqualcuno. Una cosa che credeva ormai passata, ma riaffiorataprepotentemente nella sua esistenza, rendendoglielainsopportabile, quando lei è diventata ricattabile per via diquel video hard che non voleva che venisse diffuso. È l'ipotesiche si fa sempre più largo tra le tante vagliate dagliinquirenti alle prese con il suicidio della barista di 22 annidi Porto Torres, che si è tolta la vita a La Maddalena, dove siera rifugiata a casa di un'amica alla ricerca della serenitàperduta. Ufficialmente per via di una rapina subita qualche seraprima nella sua città, mentre rientrava a casa dal lavoro. Difatto, perché gli spettri di un passato in cui, probabilmente,si era infilata in un guaio più grande di lei, erano riaffioratie l'avevano spaventata. Coordinati dalla Procura di Tempio, i carabinieri di Olbia ePorto Torres stanno stringendo il cerchio intorno ai colpevolidi quanto accaduto.
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.