ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

11/enne stuprata, Nosiglia,così s'uccide

Lettura in corso:

11/enne stuprata, Nosiglia,così s'uccide

11/enne stuprata, Nosiglia,così s'uccide
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - TORINO, 25 NOV - "E' non solo sbagliato, è undelitto vero e proprio, fare questo è uccidere una persona, efarlo a un minore significa condizionarlo per sempre. Tanto piùse la violenza arriva da un educatore o comunque da una personadi cui ci si fida". Così l'arcivescovo di Torino, CesareNosiglia, commenta lo stupro ai danni della bambina, di originenigeriana, di undici anni rimasta incinta a Torino. "Purtroppo -ha aggiunto - sappiamo che questi fatti capitano. A voltevengono a galla, a volte no, ma ce ne sono molti di più diquanti pensiamo. La ricerca del piacere e del potere presente intante persone che sembrano esteriormente normali credo dipendada una cultura, che è andata crescendo, in cui il dominio deglialtri, dei più deboli, è vista come una cosa scontata". "E' unacultura - ha aggiunto - che è diventata pansessualista, per cuisi può dare sfogo agli impulsi sessuali in qualsiasi modo e inqualsiasi forma. Ma usare la violenza sessuale è un delitto e vapunito".
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.