ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Di Francesco, troppi stranieri? Un alibi

Lettura in corso:

Di Francesco, troppi stranieri? Un alibi

Di Francesco, troppi stranieri? Un alibi
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - ROMA, 17 NOV - "La prima cosa che mi viene in mente perriformare il calcio italiano? Lavorerei sulle seconde squadreper far crescere e maturare i nostri giovani, il discorso deitroppi stranieri in Serie A è un alibi". Lo ha dichiarato iltecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la mancataqualificazione dell'Italia al Mondiale. "C'è un grandedispiacere per come è andata - aggiunge alla vigilia del derbycon la Lazio -. Il prossimo ct? Non ho preferenze, ce ne sonotanti bravi in Italia. Ancelotti? Sarebbe una garanzia, certoche mi piace, ma non devo pubblicizzare nessuno. Al di là degliuomini è più importante investire nei progetti, nelleinfrastrutture. Cosa avrei fatto io al posto di Tavecchio? Misarei anche potuto dimettere ma sono più curioso di sentire iprogrammi, cosa ha da proporre".
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.