Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ritorno al big bang

Ritorno al big bang
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo una sosta tecnica di tre mesi per manutenzione, il Large Hadron Collider (LHC) è di nuovo in azione al CERN di Ginevra.

Gli scienziati sperano che adesso il più grande acceleratore del mondo continuerà a schiudere nuove scoperte nella fisica grazie all’analisi di un miliardo di collisioni fra protoni al secondo.

Mike Lamont , coordinatore del LHC al CERN: “Abbiamo dovuto riavviare l’intera macchina nel 2015 ed è stato un lavoro duro. Quest’anno dopo una sosta 13 settimane ci aspettiamo che le cose siano molto più facili e hanno dimostrato di esserlo. La parentesi è andata bene, l’impianto va bene”.

I raggi sono fatti da fasci di protoni che viaggiano quasi alla velocità della luce nei 27 chilometri dell’anello del grande collisore di adroni.

Grazie alle collisioni appunto gli scienziati riescono a studiare le basi della materia, le cosidette particelle fondamentali per cercare di dare una risposta agli enigmi piu’ profondi dell’ origine dell’ universo e la sua costituzione.

Dopo la manutenzione si spera di poter lanciare piu’ fasci di particelle.

Fabiola Gianotti, Direttore Generale del CERN: “Di certo il 2016 sarà un anno entusiasmante. Mi aspetto molti risultati. L’anno è chiamato anno della produttività luminosa perchè punteremo su questa. Mi attendo una gran quantità di bei risultati per la fisica”.

I nuovi orrizzonti sono già in vista dopo quello che è stato rilevato l’anno scorso. Se il segnale diventa statisticamente significativo potrebbe preludere alla scoperta di una nuova particella.

https://www.theguardian.com/science/life-and-physics/2016/mar/17/an-update-on-a-possible-new-particle-from-cerns-large-hadron-collider….

https://twitter.com/lhcnews/status/717435659405942784?refsrc=email&s=11