ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
Francia: a Calais prosegue lo sgombero

La ruspe sono tornate nella zona sud della “Jungle di Calais, il campo profughi nel nord della Francia, dove da ieri il governo sta attuando l’evacuazione parziale degli occupanti, destinati ai diversi centri di accoglienza del Paese.

Qualche scontro, il fumo nero dei materiali incendiati, fermi fra profughi che si ribellano e soprattutto fra gli attivisti “no borders”: la seconda giornata, anche se un po’ meno agitata, ricorda le forti tensioni di ieri e accende i riflettori sulla disperazione di molti profughi, alcuni dei quali sono arrivati a minacciare il suicidio.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.