ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il cane potrà vivere quanto l'uomo?

Il cane potrà vivere quanto l'uomo?
Dimensioni di testo Aa Aa

Da oltre 10 mila anni è il miglior amico dell’uomo ma la grande differenza nelle attese di vita fra uomo e cane non consente a questa amicizia di essere duratura. Adesso pero’ due università di Washington stanno cercando di allungare la vita ai cani. I ricercatori Matt Kaeberlein e Daniel Promislow procedono a test per vedere se la rapamicina, farmaco usato sull’uomo per i trapianti di organi puo’ allungare la vita ai cani.

MATTHEWKAEBERLEIN, RICERCATORE:“Non si tratta solo di estendere la vita in sè ma di abbattere il declino delle funzionalità del corpo cosa che avviene con la Rapamicina, la funzionalità cardiaca migliora, si è piu’ refrattari al tumore anche le capacità immunitarie sono migliorate, la funzione cognitiva migliora”.

La Rapamicina è un antibiotico macrolide prodotto da un ceppo di Streptomyces individuato sull’isola di Pasqua che ha come target l’enzima mTOR, coinvolto nei processi biochimici che regolano la crescita cellulare e la sopravvivenza.

MATTHEWKAEBERLEIN, RICERCATORE:
“Questo è un approccio molto piu’ efficace per la tutela della salute rispetto al fatto di attendere che gli individui siano malati e vengano curati”.

Promislow sostiene che oltre a tentare di allungare la vita ai cani il test ha altre importanti giustificazioni scientifiche.

DANIELPROMISLOW, RICERCATORE:
“Uno degli elementi piu’ straordinari relativi ai cani è le loro grandissime varietà rispetto alle altre specie. Basta mettere vicini un Alano e un a Chihuahua ed anche un bambino puo’ dire che sono diversissimi”.

Questa varietà fa si che i cani siano il terreno biologico perfetto per il test e si pensa possa dare ai ricercatori il banco di prova ideale per verificare l’efficacia della rapamicina in un cosi’ ampio spettro di diversità genetica.