ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isil: Indianapolis dice addio a Kassig con una cerimonia musulmana

Lettura in corso:

Isil: Indianapolis dice addio a Kassig con una cerimonia musulmana

Isil: Indianapolis dice addio a Kassig con una cerimonia musulmana
Dimensioni di testo Aa Aa

A Indianapolis si è svolta una cerimonia musulmana per rendere omaggio a Peter Kassig, l’ultimo americano decapitato dell’Isil. Presenti anche i genitori dell’operatore umanitario ostaggio dall’ottobre 2013. Durante la prigionia Kassig, 26 anni, si è convertito all’Islam prendendo il nome di Abdul-Rahman. Oltre a lui, sono stati decapitati anche quindici soldati siriani di Assad. L’Isil ha minacciato di far fare la stessa fine ai soldati americani.

“Male assoluto,’‘ è stato questo il commento del presidente americano che ha parlato di “un gruppo terroristico inumano.” Per Obama l’Isil sta usando la “tragedia in Siria per portare avanti la sua agenda” e le sue azioni “non rappresentano alcuna fede, di sicuro non quella musulmana”.

Nel 2007 Kassig si è arruolato nei Ranger americani ed è stato inviato in Iraq. Velocemente congedato per problemi di salute, è tornato negli Stati Uniti ed è diventato assistente medico. In Libano ha fondato ‘‘Sera’‘, un’organizzazione no profit per aiutare i rifugiati siriani.