ULTIM'ORA

Giura il neopresidente autoproclamata repubblica di Donetsk. L'ira di Kiev

Giura il neopresidente autoproclamata repubblica di Donetsk. L'ira di Kiev
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Giura fra lacrime e applausi il premier dell’autoproclamata repubblica di Donetsk in Ucraina. Alexander Zakharchenko è uscito vincitore dalle urne in una consultazione che Kiev ha definito una farsa.

L’Ucraina non si è limitata alle parole. Gli osservatori internazionali delle elezioni sono stati dichiarati persone non grate e dovranno lasciare il Paese.

Durissimo il presidente ucraino Petro Poroshenko: “Le elezioni farsa del 2 novembre mettono a repentaglio il processo di pace che era stato messo in moto a prezzo di grandi sforzi. Tutto questo peggiora la situazione in Donbass e la responsabilità riposa su chi ha fomentato e ha organizzato queste pseudoelezioni”.

Dal punto di vista numerico il vincitore assoluto di queste contestate consultazioni è stato Alexander Zakharcenko, eletto presidente con oltre l’80,% delle preferenze. Trionfa anche in parlamento con il suo partito «Repubblica di Donetsk» che ha ricevuto più del 65% dei voti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.