ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ONU chiede collaborazione alla Turchia per salvare Kobane

Lettura in corso:

L'ONU chiede collaborazione alla Turchia per salvare Kobane

L'ONU chiede collaborazione alla Turchia per salvare Kobane
Dimensioni di testo Aa Aa

Le Nazioni Unite chiedono la collaborazione della Turchia per evitare un massacro a Kobane. Rivogendosi alle autorità di Ankara, a Ginevra l’inviato dell’ONU in Siria Staffan de Mistura ha detto di temere la ripetizione di uno scenario simile a quello di Srebrenica del 1995, rivogendosi alle autorità di Ankara:

“Facciamo appello alle autorità turche – ha detto – affinché permettano almeno il passaggio di volontari e del loro equipaggiamento per potere entrare nella città e contribuire a un’operazione di auto-difesa”.

In seguito all’offensiva dei fondamentalisti islamici, gran parte della popolazione di Kobane è fuggita dalla città – a maggioranza curda -, dove però restano tra le cinque e le settecento persone, principalmente anziane.

Pur avendo schierato carrarmati sul confine, la Turchia ha finora rifiutato di intervenire in assenza di un accordo con gli Stati Uniti e altri alleati riguardante il conflitto in Siria.

“La Turchia – ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan – non fa scelte di politica interna ed estera basandosi su atti violenti di terroristi e vagabondi”.

Gli eventi di Kobane hanno scatenato una violenta reazione in Turchia, dove i curdi accusano il governo di Erdogan di non fare nulla per evitare il massacro.

A sua volta il governo turco accusa i vertici curdi di mettere a repentaglio l’ordine pubblico e di minare il processo di pace in corso.