ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna, "crac" Gowex. Il numero uno ammette il falso in bilancio

Spagna, "crac" Gowex. Il numero uno ammette il falso in bilancio
Dimensioni di testo Aa Aa

Millantavano un giro d’affari da oltre 182 milioni di euro. Tutto falso.

Il numero uno Jenaro Garcia Martin ha confessato di aver truccato i conti per anni e ora la spagnola Gowex è stata costretta a chiedere la protezione dai creditori.

Finisce così la favola dell’ex-stella del firmamento del MAB, la Borsa valori alternativa riservata alle startup tecnologiche.

“Vista la mancanza di risposte della compagnia alle richieste d’informazioni e l’inadempienza dei termini che le avevano imposto i controllori – commenta Javier Flores di Asinver – questo dovrà servire di lezione perché al MAB si faccia un esercizio di trasparenza, si spieghino i controlli abituali e ciò che è venuto a mancare”.

Fondata nel 1999, Gowex proponeva alle città l’installazione di reti Wifi gratuite finanziate tramite la pubblicità e dopo la quotazione si era allargata a livello internazionale.

Martedì, l’inizio della fine: in Rete appare un misterioso rapporto secondo cui il 90% delle entrate che Gowex dichiara “non esistono”.

Mercoledì parte l’inchiesta delle autorità di Borsa, giovedì il titolo viene sospeso dopo essere crollato. Domenica l’epilogo.