ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Duello Dalli-Barroso alla corte di giustizia europea

Duello Dalli-Barroso alla corte di giustizia europea
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono volate accuse pesanti davanti la Corte di giustizia europea chiamata a far luce sullo scandalo di corruzione che travolse due anni fa l’ex commissario alla salute.

John Dalli ha dichiarato che a costringerlo a dare le dimissioni è stato l’attuale presidente della commissione europea José Manuel Barroso. Dalli chiede ora che le sue dimissioni siano revocate.

Chiamato a testimoniare, Barroso ha respinto le accuse, dicendo che fu Dalli a dimettersi di sua spontanea volontà ed poi ha rilanciato, citando riunioni segrete che l’ex commissario avrebbe avuto con rappresentanti dell’industria del tabacco.

Dalli si è dimesso ad ottobre del 2012, in seguito ad un’inchiesta dell’ufficio anti-frodi europeo, secondo cui un imprenditore maltese, vicino al commissario, avrebbe tentato di estorcere milioni di euro ad una società svedese di tabacco, in cambio di modifiche alla riforma europea sul tabacco.

L’ex commissario ha sempre affermato di non essere coinvolto.

Rudolph Herbert, euronews:
“Se la Corte dovesse decidere a favore di John Dalli, l’ex commissario dovrebbe ottenere come risarcimento simbolico, un euro, ma l’immagine del Presidente Barroso ne uscirebbe offuscata, proprio nelle ultime settimane del suo mandato”