ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Google, stop alla pubblicità dei contenuti pornografici

Google, stop alla pubblicità dei contenuti pornografici
Dimensioni di testo Aa Aa

Google abbandona il peccaminoso ma redditizio mondo della pubblicità a luci rosse.

Martedì sono entrati in vigore i nuovi termini di utilizzo del suo network, i quali vietano la promozione di siti contenenti “raffigurazioni grafiche di atti sessuali”.

A Mountain View dicono di avere sempre avuto politiche molto restrittive contro la pornografia. Ma i rappresentanti dell’industria fanno sapere di essere stati presi quantomeno di sorpresa dalla decisione.

Qualcuno fa comunque notare che la parola “porno” è ancora una delle più ricercate.

Che in futuro decidano di bandire il contenuto a luci rosse dai risultati comuni? L’azienda risponde con un morigerato “no comment”.