ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Kiev denuncia attacchi dei separatisti dopo il cessate il fuoco

Lettura in corso:

Ucraina: Kiev denuncia attacchi dei separatisti dopo il cessate il fuoco

Ucraina: Kiev denuncia attacchi dei separatisti dopo il cessate il fuoco
Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante il cessate il fuoco unilaterale, gli scontri continuano in Ucraina. Kiev denuncia gli attacchi dei separatisti contro due posti di controllo nella regione di Donetsk e Luhansk, nei quali sarebbero rimasti feriti tre soldati. Mosca a sua volta aveva accusato i militari ucraini di aver lanciato colpi di mortaio contro Novoshakhtinsk, nella regione russa di Rostov.

“Dopo la sparatoria con armi automatiche abbiamo cominciato l’evacuazione”, dice un doganiere russo. “Appena dopo aver sentito forti esplosioni e il rumore delle schegge”.

Venerdì Kiev aveva fatto sapere di aver ripreso il controllo alla frontiera con la Russia. Poco dopo il presidente Poroshenko aveva annunciato il piano di pace con un cessate il fuoco unilaterale di una settimana, considerato da Mosca un ultimatum ai militanti filo-russi affinché depongano le armi.

Il disarmo è infatti uno dei punti del piano del presidente ucraino. La Russia risponde mettendo 65mila soldati in stato d’allerta per esercitazioni militari straordinarie fino al 28 giugno, il giorno dopo la scadenza del cessate il fuoco.