ULTIM'ORA
This content is not available in your region

San Paolo, ecco il "Bin Laden" del Brasile

San Paolo, ecco il "Bin Laden" del Brasile
Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo a San Paolo, in Brasile. Dopo l’attentato alle Torri gemelle, un turista entrò nel bar di proprietà di quest’uomo e chiamò la polizia, sicuro che al banco ci fosse nientemeno che Osama Bin Laden.

In realtà, il suo nome è Francisco Braga Fernandes, 54enne dalla folta barba che lo rende molto somigliante al defunto terrorista.

“Quando le torri sono stati colpite – afferma -, quando la gente ha cominciato a chiamarmi Bin Laden, mi dicevano che ero uguale a lui. Ho rasato la barba perché tutti erano a caccia di Osama a quell’epoca. L’ho tolta per 6 mesi e poi finalmente l’ho lasciata crescere di nuovo, così la gente ha ricominciato a chiamarmi Osama Bin Laden”.

A seguito di quanto sopra, l’uomo ha pensato bene di sfruttare la somiglianza, denominando il locale la “Caverna di Bin Laden”.

Tanti i turisti, anche statunitensi, che assiepano l’oramai famigerata location, in cerca di una foto – ricordo col proprietario e, coi Mondiali alle porte, è probabile che gli affari del sosia di uno degli uomini maggiormente ricercati della storia accusino un’ulteriore impennata.