ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Alexis Tsipras, la scelta della sinistra radicale per l'Europa solidale

Alexis Tsipras, la scelta della sinistra radicale per l'Europa solidale
Dimensioni di testo Aa Aa

Alexis Tsipras è il candidato della sinistra radicale alla presidenza della Commissione Europea, impegnato a farsi conoscere oltre le frontiere della Grecia. Con lo slogan “Siamo radicali perché la realtà è radicale”, il leader della coalizione greca Syriza è il fautore di un’Europa solidale.

Il più giovane fra i leader politici greci, laureato in ingegneria, è nato ad Atene il 28 luglio del 1974, pochi giorni dopo la caduta della dittatura dei Colonnelli. L’astro della sinistra greca è stato in grado di spezzare il bipartitismo – Pasok, socialisti, e Nuova Democrazia, conservatori – che regnava da decenni.

Alexis Tsipras condanna la politica di austerità imposta alla Grecia, chiede una conferenza per la cancellazione del debito nei Paesi del Sud Europa come avvenne nel 1953 con la Germania, investimenti per la crescita e l’eliminazione degli squilibri fra i Paesi.

Alexis Tsipras: “Seguendo la politica di Angela Merkel, l’Europa del Sud avrà sempre bisogno di prestiti. Perché l’austerità conduce a un circolo vizioso di recessione e necessità di nuovi prestiti”.

Mentre negli altri Paesi europei le forze di sinistra lo appoggiano con i loro loghi, in Italia c‘è una lista, “L’altra Europa con Tsipras”, senza simboli di partito.