ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Crimea: la difficile scelta dei cadetti

Crimea: la difficile scelta dei cadetti
Dimensioni di testo Aa Aa

Questa accademia navale porta il nome di Pavel Nakhimov, il leggendario ammiraglio russo che fu protagonista della difesa di Sebastopoli contro l’Impero ottomano nel diciannovesimo secolo.

La Crimea poi è passata all’Ucraina, ed ora torna sotto bandiera russa. Alcuni dei cadetti hanno iniziato in queste ore a indossare le nuove mostrine russe, altri pensano di andarsene. C‘è chi ripensa al giuramento fatto sotto bandiera ucraina, e chi vede nuove prospettive professionali:

“Se hai giurato fedeltà a un Paese poi devi rispettare questo giuramento, qualunque cosa accada, anche se il Paese si dovesse trovare in condizioni disastrose”.

“Lavorare con la flotta russa ti dà un futuro. Sappiamo che la flotta russa ha navi nuove, di ultima generazione, equipaggiate con sistemi d’arma moderni, ben capaci di respingere gli attacchi”.

Sull’accademia ora batte bandiera russa, alcuni studenti portano i berretti neri della marina russa, altri hanno tenuto quelli bianchi ucraini. Ma presto dovranno scegliere se restare o partire: qualunque sia l’opzione, per molti sarà un salto nel buio.