ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Israele. Medici pessimisti: Sharon può morire da un momento all'altro

Israele. Medici pessimisti: Sharon può morire da un momento all'altro
Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a lottare tra la vita e la morte l’ex premier israeliano Ariel Sharon. Le sue conditioni restano critiche come conferma anche l’ultimo bollettino di oggi. Pur sottolinenando che c‘è un lievo miglioramento della pressione sanguigna, il Direttore del Centro medico di Tel Aviv, il Professor Zeev Rotstein, è sempre più pessimista.

“Combatte con la forza di un leone per restare vivo, dice il Professor Rotstein. Siamo contenti, vedremo come si evolverà questa sua battaglia. Temo però che la situazione non cambierà, questo almeno è quello che penso io”.

Ariel Sharon, in coma da quasi otto anni, fu per decenni protagonista di primo piano della scena politica internazionale. Fu tra i fondatori del partito Likud, iniziando un’ascesa politica, temporaneamente bloccata nell’82 quando decise l’invasione del Libano. Nel 2005 portò avanti e vinse la sua più importante battaglia politica: il ritiro dalla Striscia di Gaza, con lo sgombero forzato di migliaia di coloni ebrei.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.