ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libero Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito in Nigeria

Lettura in corso:

Libero Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito in Nigeria

Libero Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito in Nigeria
Dimensioni di testo Aa Aa

Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito a novembre nel nord del Camerun, è libero. Mercoledì all’alba il religioso arriverà a Parigi dove, ad attenderlo sulla pista
dell’aeroporto militare di Villacoublay, ci sarà anche il presidente francese François Hollande.

Il sacerdote ha raccontato così il suo stato d’animo durante la detenzione: “Una noia terribile, tristezza e collera perché io sono molto legato alla parrocchia nella quale ero curato e poi, per grazia divina, pian piano un po’ di pace. Mi dicevo ed ero abbastanza certo che in molti mi pensavano e pregavano perché tutto andasse bene”.

Il religioso, 42 anni, che viveva in Camerun dal 2011, era stato sequestrato nella notte fra il 13 e il 14 novembre nella città di Koza,e poi condotto in Nigeria da esponenti della setta islamista Boko Haram. Ancora non si conoscono i dettagli della liberazione. Grande
gioia è stata espressa dal Vaticano.