ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dopo gli attentati di Volgograd, giorni di lutto in Russia

Dopo gli attentati di Volgograd, giorni di lutto in Russia
Dimensioni di testo Aa Aa

A Volgograd, il bilancio dei due attentati di domenica e lunedì è salito ad almeno 34 morti e decine di feriti. Il governo ha stanziato fondi speciali destinati alle vittime e ai loro familiari:

“Non riesco a parlarne – dice una donna – posso solo dire che siamo nati e cresciuti qui e non avevamo mai visto nulla di simile prima d’ora”.

Oggi, dimostrazione di forza della polizia, che ha impegnato oltre 5mila agenti in un’operazione che si è conclusa con il fermo di una novantina di persone e il sequestro di oltre 150 armi da fuoco. Ma non pare esserci alcuna connessione fra i fermi e gli attentati.

Gli inquirenti seguono la pista degli estremisti del Daghestan che aspirano a uno Stato islamico nel Caucaso del Nord. E proprio il Daghestan continua a essere teatro di atti di terrore.

A Khasaviurt, una bomba ha causato 2 morti e 5 feriti. A Buinaksk un assistente procuratore, Rasul Gasanov, è stato ucciso da una bomba piazzata sotto la sua macchina.