ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bce, presentato il piano per gli stress test delle banche

Bce, presentato il piano per gli stress test delle banche
Dimensioni di testo Aa Aa

Reinstaurare la fiducia nel settore bancario.

È l’obiettivo dichiarato dall’Eurotower nel presentare la rigorosa revisione dei conti per 128 banche della zona euro; 15 quelle italiane coinvolte, tra cui Intesa, Unicredit e Mediobanca.

Una prova non solo per gli istituti di credito, ma anche per Mario Draghi e i colleghi del consiglio direttivo, in vista del passaggio, l’anno prossimo, al sistema di vigilanza bancaria unica sotto l’egida della Bce.

I controlli, mirati ad accertare la salute dei bilanci delle banche e a migliorarne la trasparenza, cominceranno a novembre e andranno avanti fino ad ottobre del 2014.

Saranno suddivisi in tre fasi. La valutazione dei fattori di rischio, come la liquidità e i livelli di indebitamento, la cosiddetta “asset quality review”, cioè il passaggio al setaccio di tutte le attività detenute dalle banche, e infine i famosi “stress test”, ovvero delle vere e proprie simulazioni di situazioni di emergenza.

A preoccupare le banche, in particolare quelle spagnole e italiane, il tema dei cuscinetti di capitali richiesti.

A chi non passerà i test (e Draghi ha sottolineato che non verranno fatti sconti) servirà un nuovo piano di emergenza, che potrebbe coinvolgere, dopo gli investitori privati, anche i governi.

I contribuenti di Eurolandia si considerino avvertiti.