ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Settembre, delude il dato sulle esportazioni giapponesi

Lettura in corso:

Settembre, delude il dato sulle esportazioni giapponesi

Settembre, delude il dato sulle esportazioni giapponesi
Dimensioni di testo Aa Aa

L’effetto dello yen debole causato dalle manovre di stimolo di Bank of Japan si è già esaurito?

C‘è da chiederselo, vista la delusione degli analisti per le esportazioni giapponesi di settembre, cresciute solo dell’11,5% rispetto all’anno scorso.

Un dato che, a livello reale (variazioni di prezzo escluse, cioè), rispetto ad agosto presenta addirittura il segno meno e su cui pesa la frenata dei Paesi emergenti dell’Asia.

L’impero del Sol Levante è comunque in buona compagnia: le esportazioni cinesi sono rallentate dello 0,3% e quelle taiwanesi, soprattutto componenti elettroniche, crescono solo grazie alla parziale ripresa della domanda di Europa e Stati Uniti.

Sembra dunque avverarsi quanto predetto dal Fondo monetario internazionale, il quale, nel rivedere al ribasso le stime di crescita mondiale, aveva avvertito: la ripresa delle economie sviluppate non riuscirà a controbilanciare la frenata di quelle emergenti.