ULTIM'ORA
This content is not available in your region

30 milioni di persone vivono in schiavitù

30 milioni di persone vivono in schiavitù
Dimensioni di testo Aa Aa

Nel mondo di oggi ci sono 30 milioni di schiavi. E la metà si trova in India. Lo rivela un’indagine pubblicata dall’organizzazione Walk Free.

La schiavitù riguarda anche i bambini e ha molte facce: il traffico di esseri umani, il lavoro sotto costrizione, il matrimonio forzato e lo sfruttamento sessuale, secondo l’ong australiana, sostenuta dall’ex segretario di Stato americano Hillary Clinton e da miliardari filantropi come Bill Gates e Andrew Forrest.

“È il lato oscuro della mente umana – osserva Forrest – che vuole abusare, sfruttare, per profitto o per sesso, un altro essere umano. Nella storia non ci sono mai stati tanti schiavi quanti ce ne sono nel mondo di oggi.”

La causa principale del fenomeno non è la povertà, ma la corruzione, sottolinea Walk Free, che pubblicherà ogni anno un rapporto sulla schiavitù.

“Questo rapporto – commenta Hillary Clinton – ci aiuterà a trovare le risposte. Ci ricorda anche che il traffico di esseri umani è un crimine che riguarda tutti i Paesi del mondo, che tutti i governi hanno il dovere di affrontarlo e che nessun governo lo sta facendo abbastanza.”

Se in Asia si trovano i tre quarti delle vittime, “nessun continente è risparmiato”. La Mauritania è in testa alla classifica, considerando il numero di schiavi rispetto alla popolazione totale del Paese.