ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Fukushima, nuovo stop del reattore per "cattiva gestione"

Fukushima, nuovo stop del reattore per "cattiva gestione"
Dimensioni di testo Aa Aa

Il sistema di decontaminazione dell’acqua radioattiva a Fukushima è stato bloccato per un nuovo allarme: la perdita di 430 litri di liquido contaminato. Lo ha reso noto stamane il gestore della centrale nucleare giapponese, Tepco.

Il presidente della Tepco, Naomi Hirose, rimproverato per “cattiva gestione”, si è detto molto dispiaciuto. La società Tepco si occupa di immagazzinare l’acqua tossica in enormi serbatoi in attesa della piena funzionalità delle linee di trattamento e decontaminazione.

Katsuhiko Ikeda, Segretario generale dell’autorità di regolamentazione nucleare ha spiegato che: “Il problema alla centrale nucleare di Fukushima è stato provocato dall’incapacità di prendere misure precauzionali di base. La gestione in loco – ha sottolineato – sta diventando estremamente cattiva”.

Oggi l’avanzato sistema di decontaminazione delle acque denominato ALPS è stato fermato.

In vista dei Giochi olimpici 2020 assegnati a Tokyo e di fronte alle crescenti preoccupazioni internazionali sulla gestione dei liquidi tossici, il premier Shinzo Abe ha voluto rassicurare l’opinone pubblica spiegando che la situazione è “sotto controllo” e che l’effetto dell’acqua contaminata è circoscritto.