ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Un'altra notte di scontri in Turchia

Un'altra notte di scontri in Turchia
Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia ha vissuto un’altra nottata di scontri. A iniziare da Istanbul, la polizia in tenuta antisommossa ha usato gas lacrimogeni e idranti per disperdere gruppi di persone che si erano radunate per protestare in diverse città.

I disordini sono esplosi in seguito alla morte avvenuta lunedì sera ad Antiochia – nella provincia meridionale di Hatay – di un giovane di 22 anni nel corso di una manifestazione a sua volta convocata per protestare contro la morte di un altro manifestante.

Ad Ankara vi è anche il progetto di costruzione di una moschea ad accrescere il risentimento verso il governo, esploso durante l’estate.

Amnesty International chiede a tutti i Paesi di sospendere i trasferimenti alla Turchia di gas lacrimogeni, veicoli blindati e proiettili, fino a quando le autorità non garantiranno il diritto di manifestazione pacifica e libertà d’espressione.