ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, maschere anti-gas per paura delle armi chimiche

Lettura in corso:

Israele, maschere anti-gas per paura delle armi chimiche

Israele, maschere anti-gas per paura delle armi chimiche
Dimensioni di testo Aa Aa

È corsa alle maschere anti-gas in Israele. La paura di attacchi con armi chimiche nella vicina Siria dilaga nel Paese dove il 60% della popolazione si è già dotata di un equipaggiamento di protezione. Le immagini provenienti da Damasco, dove gli ispettori dell’Onu stanno indagando su presunti attacchi con gas letali che avrebbero ucciso 1300 civili, hanno impressionato il Paese.

“Il Medio Oriente è una regione instabile e servono misure precauzionali. Qui domina la follia più assoluta” – dice Victor Bracha che come tanti altri si è riversato negli uffici postali o nei centri commerciali per ritirare le maschere anti-gas.

“È un errore, tuttavia, dire che nel Paese c‘è il panico” – puntualizza la signora Ruth. “Non credo che sia necessario inviare questo genere di messaggio.”

Il dispositivo di sicurezza è stato, intanto, rafforzato lungo il Golan, che Israele occupa dal 1967. Le autorità israeliane esortano la comunità internazionale a intervenire con urgenza: “La linea rossa con l’impiego di armi chimiche contro i civili è stata superata”- ha ammonito Yuval Steinitz, il ministro delle relazioni internazionali e strategiche.