ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pro-Morsi di nuovo in piazza al Cairo, Ue "rivedremo relazioni con Egitto"

Lettura in corso:

Pro-Morsi di nuovo in piazza al Cairo, Ue "rivedremo relazioni con Egitto"

Pro-Morsi di nuovo in piazza al Cairo, Ue "rivedremo relazioni con Egitto"
Dimensioni di testo Aa Aa

L’assalto alla moschea al Fatah e la minaccia di sciogliere il movimento dei Fratelli musulmani riportano in piazza, al Cairo, i sostenitori di Mohamed Morsi.

Nuove manifestazioni di protesta sono attese nella capitale blindata, epicentro delle violenze che hanno provocato 750 morti in 4 giorni e mille arresti in Egitto. I cortei si muoveranno dalle moschee verso la sede della Corte costituzionale.

“Quello che i Fratelli musulmani stanno facendo non è giusto – dice Mohamed, un lavoratore che risiede al Cairo – Hanno rovinato tutto, hanno distrutto anche la moschea che appartiene a dio. Non è giusto che le casa di dio sia rovinata in questo modo. Possa dio proteggere l’Egitto, i suoi giovani e il suo esercito”.

“Sono rammaricato per questi fatti di sangue – aggiunge un giovane abitante della capitale – non capisco quelli che non vogliono che l’Egitto superi questa crisi, sia dalla parte dei Fratelli musulmani, sia dal fronte opposto. Chiunque sostiene questa situazione di instabilità deve essere punito”.

Le scene da guerra civile viste al Cairo, con gli islamisti aggrediti dagli anti-Morsi, provocano la reazione della comunità internazionale.

L’Onu denuncia l’eccessivo uso della forza e l’Unione europea fa sapere che rivedrà presto le sue relazioni con l’Egitto.