ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coro di condanne internazionali per le violenze al Cairo

Coro di condanne internazionali per le violenze al Cairo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un coro di condanne e proteste si innalza a livello internazionale contro gli sgomberi finiti in massacro al Cairo.
In Turchia migliaia di persone sono scese in piazza a Istanbul e Ankara. Il premier Erdogan ha chiesto l’intervento dell’Onu e della Lega Araba:

“Se l’occidente non prenderà iniziative decisive, la democrazia in tutto il mondo sarà rimessa in discussione”.

Gli Stati Uniti condannano il ricorso alla violenza e criticano lo stato d’emergenza. Il segretario di Stato John Kerry auspica una nuova transizione pacifica e democratica.

“Gli avvenimenti di oggi sono inqualificabili e vanno contro le aspirazioni di pace, integrazione e democrazia degli egiziani. Gli egiziani dentro e fuori al governo devono fare un passo indietro, calmare la situazione ed evitare ulteriori perdite di vite umane.”

Anche le manifestazioni di solidarietà e denuncia si moltiplicano in tutto il mondo. In Indonesia, centinaia di mussulmani si sono radunati a Giacarta chiedendo la fine del massacro e il rispetto dei diritti umani in Egitto.