ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, c'è attesa per la sentenza del processo "Ergenekon"

Lettura in corso:

Turchia, c'è attesa per la sentenza del processo "Ergenekon"

Turchia, c'è attesa per la sentenza del processo "Ergenekon"
Dimensioni di testo Aa Aa

È attesa per lunedì la sentenza del processo “Ergenekon” che ha catalizzato l’attenzione in Turchia negli ultimi cinque anni. Sotto indagine 275 imputati, 66 dei quali ancora nel carcere di Silivri, 50 chilometri da Istanbul. Sono tutti accusati di far parte di una sorta di società sovversiva parallela che pianificava atti tesi a far cadere o destabilizzare il governo Erdogan.

“L’impunità è diventata una norma in Turchia per i reati commessi da pubblici ufficiali, in particolare da parte delle Forze di sicurezza” – è l’analisi di Hande Ozhabes che fa parte della fondazione turca indipendente ‘TESEV’ che si occupa di studi economici e sociali. “Soprattutto quando parliamo di omicidi politici, di persone scomparse dopo essere state imprigionate, di uccisioni non identificate. Questo processo può essere visto come il primo tentativo di perseguire i crimini commessi dallo Stato e anche le violazione dei diritti umani da parte di questi ufficiali. “

La società turca è divisa, il campo laico parla di un attacco del governo islamico contro i militari. Tra gli incriminati del processo “Ergenekon“figurano nomi di generali accanto ad altri di alti ufficiali ma anche giornalisti, politici e sindacalisti. Secondo gli inquirenti sarebbero responsabili di alcuni tra i più gravi omicidi politici e attentati avvenuti negli ultimi anni in Turchia.