ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali. Presidenziali: "ampio vantaggio" per l'ex Premier Boubacar Keita

Lettura in corso:

Mali. Presidenziali: "ampio vantaggio" per l'ex Premier Boubacar Keita

Mali. Presidenziali: "ampio vantaggio" per l'ex Premier Boubacar Keita
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Mali, un Paese diviso che esce da un annus horribilis, avrà probabilmente un Presidente eletto senza bisogno di andare al ballottaggio. L’ex Primo ministro Ibrahim Boubacar Keita ha ottenuto un ampio vantaggio rispetto agli sfidanti, secondo i risultati comunicati dal governo.

“Lo scarto è significativo” ha detto in conferenza stampa il Ministro dell’Interno, il Colonnello Moussa Sinko Coulibaly. “Se sarà confermato non ci sarà alcun ballottaggio per le presidenziali del 28 luglio. Tuttavia ogni misura è stata adottata nel caso si tenga un secondo turno e siamo pronti per l’appuntamento dell’11 agosto”.

In vetta alla lista dei 26 candidati, dopo l’ex Primo ministro si posiziona Soumaila Cissè, ex-Presidente della Commissione dell’Unione Economica Monetaria dell’Africa Occidentale.

Per Cissè la dichiarazione dell’entourage di Keita è inaccettabile, fatta senza quantificare la distanza tra i candidati e citando un tasso di partecipazione del 53%, del tutto eccezionale rispetto ad una media che per il Mali si attesta attorno al 40%.

Nonostante le polemiche, gli osservatori nazionali e internazionali hanno descritto un voto svoltosi senza particolari incidenti. Fatto impensabile per un Paese in guerra fino a pochi mesi fa.