ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'apertura del processo per il naufragio del Costa Concordia

L'apertura del processo per il naufragio del Costa Concordia
Dimensioni di testo Aa Aa

Un anno e mezzo dopo il naufragio del Costa Concordia, si è aperto mercoledì a Grosseto il processo a carico del comandante della nave da crociera. Francesco Schettino rischia fino a venti anni di carcere. France 3 ha raccontato l’apertura del processo.

Il naufragio del Costa Concordia risale alla notte del 13 gennaio 2012. A bordo, c’erano quasi 4000 persone. In pochi minuti, la crociera si è trasformata in un incubo. La spagnola TVE rievoca quei momenti.

Sono 18 mesi che il relitto del Costa Concordia giace a pochi metri dalla costa. I lavori sono in corso per raddrizzare lo scafo. Il costo delle operazioni è stimato a circa 300 milioni di euro. Quando potrà nuovamente galleggiare, il relitto sarà trainato fino in porto. Ma non tutto sta andando secondo i tempi previsti, come spiega il reportage di France 2.

L’isola del Giglio ha la fama di essere un paradiso per turisti. Ma dopo il naufragio del Costa Concordia, il relitto è diventato una presenza che attrae e al tempo stesso respinge i visitatori. La troupe della Radio Televisione svizzera italiana. si è recata sul posto.