ULTIM'ORA

Mohamed el-Beltagy: "Un colpo di Stato non è mai accettabile"

Mohamed el-Beltagy: "Un colpo di Stato non è mai accettabile"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

euronews ha incontrato Mohamed el-Beltagy, segretario generale del Partito Libertà e Giustizia, per parlare dei fatti che hanno sconvolto l’Egitto: la destituzione del presidente Morsi e il colpo di Stato che ha portato alla sospensione della Costituzione. Il capo delle Forze Armate ha annunciato che verranno indette elezioni politiche il più presto possibile.

Mohammed Shaikhibrahim, euronews:
“Come ha accolto la Dichiarazione del Consiglio Militare?”

Mohamed el-Beltagy:
“Si tratta di un colpo di Stato contro la legalità e della fine della prima esperienza democratica in Egitto. È un golpe contro il presidente eletto, scelto in modo libero e diretto dal popolo egiziano”.

euronews:
“Qual è il prossimo passo che lei intende fare dopo l’annuncio?”

Mohamed el-Beltagy:
“Un colpo di Stato non è accettabile in nessuna circostanza. Non si tratta solo di un golpe contro il Presidente, ma anche contro la volontà del popolo e la costituzione che è stata scelta dal popolo stesso e contro l’esperienza democratica intrapresa dagli egiziani”.

euronews:
“Quale destino aspetta Mohamed Morsi?”

“Quello che sappiamo è che si trova agli arresti domiciliari come anche lo staff presidenziale. Penso che il totale degli arresti possa ammontare a migliaia di persone, perché parliamo di un regime che ha mostrato il suo vero volto e che non ha lo scopo di creare uno stato di conciliazione, ma che crea ulteriori divisioni nella società egiziana, come abbiamo visto negli scontri che si sono verificati di recente”.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.