ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mandela "in condizioni critiche, ma stabili"

Lettura in corso:

Mandela "in condizioni critiche, ma stabili"

Mandela "in condizioni critiche, ma stabili"
Dimensioni di testo Aa Aa

Condizioni critiche, ma stabili. Il presidente sudafricano Jacob Zuma ripete come un mantra il bollettino medico di Nelson Mandela e mostra ottimismo: “Speriamo – ha detto Zuma – che esca presto dall’ospedale”.

Il leader della lotta all’apartheid, 94 anni, ricoverato dall’8 giugno a Pretoria, continua la sua agonia attaccato a un respiratore.

“È triste per i sudafricani sapere che lui versi in condizioni così critiche – dice una giovane madre all’esterno dell’ospedale di Pretoria – Gli auguriamo tutto il meglio. Desideriamo solo che si riprenda presto”.

La sua gente raggiunge l’ospedale dalle prime ore del mattino. Canti e preghiere accompagnano Mandela nella sua ultima sfida:

“È abbastanza vecchio per morire, non capisco questo accanimento, dio ci dice di lasciarlo andare – sostiene un’altra donna – Essere attaccato ad un respiratore per così tanto tempo deve essere molto doloroso per lui”.

È arrivata in tribunale, invece, la diatriba familiare sulla sua sepoltura che vede i figli di Madiba contro uno dei nipoti. Secondo la stampa sudafricana il premio Nobel desidera essere sepolto a Qunu, il villaggio dove trascorse l’infanzia.