ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La famiglia Mandela finisce in tribunale su sepoltura leader

Lettura in corso:

La famiglia Mandela finisce in tribunale su sepoltura leader

La famiglia Mandela finisce in tribunale su sepoltura leader
Dimensioni di testo Aa Aa

In Sudafrica la gente comune prega e spera in un miracolo, ma ormai Nelson Mandela è tenuto in vita artificialmente.

La famiglia intanto è divisa per il luogo della sepoltura. Da una parte Mandla, amatissimo nipote, capotribù, ma anche nominato capo del clan Mandela dallo stesso Madiba. Dall’altra parte il resto della vasta famiglia del leader antiapartheid e primo presidente nero del Sudafrica. Secondo la stampa locale Mandela avrebbe detto sino dal 1996 dove e come avrebbe voluto essere seppellito, ma delle sue volontà non ci sarebbero prove scritte. Da qui la lotta ormai approdata in tribunale mentre all’ospedale di Pretoria dove è ricoverato continuano ad arrivare persone e vecchi compagni di cella come Mather Mora: “Eravamo detenuti assiem nel carcere di Robben Island. Per me che sono cresciuto senza un genitore è come un padre. È un’icona, un leader visionario”.

Sulla sepoltura la famiglia ha intanto presentato un’ingiunzione contro il nipote Mandla che già in passato avrebbe deciso dove seppellire altri parenti senza chiedere l’autorizzazione ad altri membri della larghissima famiglia.