ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Parlamento europeo difende gli aiuti alimentari ai piu' poveri

Il Parlamento europeo difende gli aiuti alimentari ai piu' poveri
Dimensioni di testo Aa Aa

Non toccate gli aiuti per i piu’ poveri. Il Parlamento europeo ha chiesto che siano mantenuti i 3 miliardi e mezzo di euro destinati a sfamare i cittadini europei piu’ in difficoltà, il fondo fa parte del bilancio europeo dei prossimi sette anni. Gli stati membri volevano ridurre i finanziamenti di un miliardo, ma per gli eurodeputati non è li’ che bisogna tagliare, visto che in Europa ci sono 120 milioni di persone a rischio povertà.

“Gli stati membri dovranno partecipare a questi fondi, con un finanziamento del 15%- spiega la relatrice la deputata irlandese Emer Costello- ma nel caso di paesi già sotto pressione, che hanno un piano di salvataggio come la Grecia, il Portogallo o l’Irlanda, il mio paese, in questi casi il contributo scende al 5% e il 95% restante è coperto dal finanziamento europeo”.

Il Parlamento europeo chiede che la partecipazione finanziaria degli stati sia obbligatoria e non volontaria. Gli eurodeputati vogliono che il fondo finanzi non solo gli alimenti ma anche altre necessità materiali.