ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I dettagli del piano di Cipro al centro dell'Ecofin

Lettura in corso:

I dettagli del piano di Cipro al centro dell'Ecofin

I dettagli del piano di Cipro al centro dell'Ecofin
Dimensioni di testo Aa Aa

L’aumento del costo del salvataggio di Cipro sarà al centro del dibattito all’Ecofin di Dublino tra i ministri finanziari europei.

Il piano, inizialmente previsto costare 17 miliardi, è salito a 23. Da questo vertice informale ci si attende che saranno decisi i dettagli definitivi.

“Aspettiamo l’appoggio politico per il programma e siamo pronti a cominciare a lavorare per la ripresa. Abbiamo un accordo e lo faremo funzionare”, ha detto il neo ministro delle Finanze cipriota Haris Georgiades

Nicosia dovrebbe quindi trovare altri sei miliardi, oltre ai 7 già previsti dall’accordo preliminare del 25 marzo.

“Bruxelles e l’Fmi mettono 10 miliardi come pattuito – ha detto il ministro delle Finanze olandese Jeroen Dijsselbloem- . Tutti gli altri elementi del piano saranno finanziati da Cipro con le tasse sui conti correnti e le privatizzazioni. Non c‘è alcuna sorpresa”.

Di fatto, Cipro dovrà trovare quasi il doppio dei soldi inizialmente preventivati, se vorrà avere i 10 miliardi di aiuti da Unione europea e Fondo monetario, con una prima tranche da 75 milioni per pagare i salari dei dipendenti pubblici.