ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Pm: "Confermare la pena per Berlusconi". Appello per il processo Mediaset

Il Pm: "Confermare la pena per Berlusconi". Appello per il processo Mediaset
Dimensioni di testo Aa Aa

Conferma della pena a quattro anni di carcere e a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici per Silvio Berlusconi. E’ la richiesta del pubblico ministero del processo d’appello per una presunta frode fiscale compiuta dal gruppo Mediaset.

Al Tribunale di Milano Berlusconi reagisce, difendendo se stesso e attaccando pesantemente i giudici.

“Non mi sono mai occupato dell’acquisizione di diritti televisivi, neppure nelle mie attività precedenti all’ingresso in politica. Non ho mai partecipato alla transazione di diritti, non ho mai scritto alcuna lettera riguardante tali diritti, mai firmato alcun contratto o preso parte a trattative…”

E poi, l’affondo:

“E’ chiaro ed evidente che la magistratura è una disfunzione del nostro sistema, un cancro della democrazia”.

Oltre all’affaire legato a Mediaset, la reazione del capo del Pdl deriva dalla nuova accusa di corruzione a sui carico sui cui si indaga a Napoli. Nel mirino dei magistrati i tre milioni di euro pagati al senatore De Gregorio per fargli lasciare il gruppo parlamentare dell’Idv e favorire così la caduta del governo Prodi.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.