ULTIM'ORA

Lacrime e rabbia, il Brasile piange le vittime del rogo in discoteca

Lacrime e rabbia, il Brasile piange le vittime del rogo in discoteca
Dimensioni di testo Aa Aa

In Brasile è il momento del dolore per le oltre 230 vittime del rogo in una discoteca di Santa Maria, nello stato di Rio Grande do Sul.

Un obitorio di emergenza è stato allestito nel Centro sportivo della città.

Giovani e giovanissimi la maggior parte delle vittime; stavano assistendo all’esibizione di una band. Molti di loro studiavano nelle diverse università locali.

“C’erano tantissimi studenti del mio ateneo – racconta Neri Paniss, professore all’Università federale di Santa Maria -. Non ci mancheranno solo ora, in questo triste momento, ma ogni giorno”

A causare l’incendio del Kiss, il locale trasformatosi in trappola mortale nella notte tra sabato e domenica, un razzo sparato dal palco alla fine dell’esibizione. L’enorme folla – la discoteca, con i permessi scaduti, era piena oltre la capienza legale – e il panico hanno fatto il resto. Uno dei proprietari e due dei musicisti della band sono stati arrestati.

Tra il pubblico si contano anche più di 100 feriti, un’ottantina in gravi condizioni. L’intero Brasile è sotto shock. Decretati tre giorni di lutto nazionale.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.