ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Repubblica Centrafricana, ribelli minacciano di prendere la capitale

Repubblica Centrafricana, ribelli minacciano di prendere la capitale
Dimensioni di testo Aa Aa

Capodanno di tensione a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana. Per la seconda volta in due giorni, i ribelli del Fronte Seleka minacciano di entrare in città, dove – denunciano – le forze fedeli al presidente Francois Bozizé commetterebbero abusi e violenze a danno della popolazione civile.

L’appello lanciato domenica dall’inviato dell’Unione africana per un’apertura dei negoziati a Libreville, in Gabon, è caduto nel vuoto. I ribelli non si fidano del presidente, che promette di includerli nella formazione di un governo di unità nazionale, e reclamano le sue dimissioni.

Per entrare a Bangui, il Fronte Seleka dovrebbe prima prendere Damara: le due città distano appena 75 chilometri.

La ribellione, che rivendica i mancati accordi siglati nel 2007, si è trasformata nel giro di tre settimane in una vera guerra che potrebbe travolgere il governo del presidente, giunto al potere nel 2003 con l’aiuto del Ciad.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.