ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornata di scontri e violenze in Siria

Lettura in corso:

Giornata di scontri e violenze in Siria

Giornata di scontri e violenze in Siria
Dimensioni di testo Aa Aa

Il bilancio è di oltre 70 morti. Il paese è isolato, impossibile collegarsi a internet con i ribelli che accusano il regime. La replica di Assad: è colpa dei terroristi.

I combattimenti, che avrebbero fatto finora 40.000 vittime, hanno investito in pieno il centro di Damasco e il suo aeroporto internazionale che secondo i ribelli è stato chiuso al traffico. Alcune compagnie hanno deciso di interrompere i collegamenti da e per Damasco.

Secondo l’inviato di Onu e Laga Araba, Lakhdar Brahimi, è sempre più urgente un cessate il fuoco: “le parti non sono pronte, ma l’iniziativa deve essere rispettata alla lettera e per farlo sono convinto della necessità di una missione di intermediazione”.

Ma è soprattutto il silenzio di tutte le linee telefoniche e della copertura dei cellulari ad inquietare i ribelli che temono che il governo stia preparando qualche micidiale mossa contro di loro. Qualcosa che non possa, ma soprattutto non debba, essere raccontata.