ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sandy, scarseggia il carburante

Sandy, scarseggia il carburante
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono un centinaio le persone uccise dal passaggio dell’uragano Sandy in Nord America. I danni sono così estesi che – secondo un’agenzia specializzata – non è ancora possibile quantificarli.

L’elettricità è tornata in una parte delle case, ma oltre 2 milioni e mezzo di abitazioni rimangono senza corrente e ci vorrà almeno una settimana per ripristinare le linee.

“Questa – racconta un abitante del New Jersey – è la casa in cui siamo cresciuti tutti noi e i miei cugini. Anche mia nonna era cresciuta qui. Apparteneva alla nostra famiglia da 120 anni e aveva resistito a tutti gli uragani prima di questo.”

Mentre i cittadini constatano i danni nelle loro proprietà e tentano di rimettere in sesto il salvabile, ci si chiede se martedì i seggi saranno in grado di ricevere i votanti, anche se la commissione elettorale assicura che tutto sarà pronto.

Nelle strade circolano meno auto del solito. Chi ha voluto fare il pieno di benzina ha dovuto sottoporsi a lunghe code davanti ai distributori aperti, mentre migliaia di stazioni di servizio rimangono prive di rifornimenti.

A New York, ancora allagate Ellis Island e Liberty Island, dove si trova la Statua della Libertà, che ha riportato danni ed è stata di nuovo chiusa ai visitatori. Solo pochi giorni fa era stata riaperta dopo un restyling costato circa 25 milioni di euro.