ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ucraina: parlamento rinuncia a legge che punisce diffamazione con carcere

Ucraina: parlamento rinuncia a legge che punisce diffamazione con carcere
Dimensioni di testo Aa Aa

Per ora la stampa ucraina incassa una vittoria.

Il parlamento ha infatti ritirato il disegno di legge, approvato a settembre in prima lettura, che prevedeva per il reato di diffamazione ammende fino a 8500 euro e pene fino a cinque anni di carcere.

Contro la proposta si era scatenata una mobilitazione senza precedenti, in nome della libertà di espressione e per una stampa senza censure.

“Il fatto che la legge sia stata cancellata non significa che il parlamento non tornerà sulla questione dopo le elezioni”, dice Mustafa Navem, giornalista e membro del movimento “Stop alla censura”, sottolineando come la questione fosse divenuta particolarmente scomoda con le legislative alle porte.

Mancano solo 26 giorni alle elezioni e gli analisti politici ritengono che l’attuale maggioranza verrà riconfermata.

Per questo in molti temono che si tenterà di riproporre la legge in futuro.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.