ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Al via in Vaticano il processo all'ex maggiordomo del Papa

Al via in Vaticano il processo all'ex maggiordomo del Papa
Dimensioni di testo Aa Aa

È un processo destinato a entrare nella storia quello che si è aperto in Vaticano a carico dell’ex maggiordomo del Papa. Paolo Gabriele – il “Corvo” – è accusato di furto aggravato per i documenti riservati di Benedetto XVI trafugati e finiti poi sulle pagine di libri e giornali. Richia fino a quattro anni di carcere. Fino a un anno per favoreggiamento la pena possibile invece per il tecnico informatico Claudio Sciarpelletti, assente dalla piccola aula del Tribunale vaticano dove sono vietate riprese tv, foto e registrazioni audio.

“Ha fatto male a divulgare certe cose che sono della Chiesa – dice un residente di Roma -, poi c‘è sempre qualcuno che se ne approfitta per denigrare la Chiesa”. “Certo puo essere che in qualche modo la Chiesa ne esca rafforzata – dice un altro residente della capitale -, nel senso che acquisisce una dimensione nuova di apertura e di chiarezza all’interno delle sue gerarchie”.

Difficile prevedere la durata del processo “Vatileaks”. Paolo Gabriele – arrestato lo scorso 23 maggio e messo poi ai domiciliari, reo-confesso – spera in un trattamento clemente.