Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La rabbia degli afghani per le "vittime collaterali" della Nato

La rabbia degli afghani per le "vittime collaterali" della Nato
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Non è solo il film blasfemo su Maometto a provocare la rabbia dei musulmani. In Afghanistan la gente è scesa in strada per protestare contro un bombardamento della Nato che ha ucciso, per errore a Laghman, provincia all’est del paese, otto donne e ne ha ferito diverse altre. Tutto è avvenuto sabato durante un’operazione notturna contro un base di insorti.

Le donne sembra fossero fuori a raccogliere legna. Secondo un manifestante gli americani non sarebbero in grado di distinguere delle donne con fascine di legna da uomini armati.

Anche le truppe Nato hanno avuto dei caduti questa settimana. A Zabul questa domenica in un attacco a un checkpoint sono stati uccisi quattro soldati americani. Meno di dodici ore prima, in un altro attacco, un poliziotto afghano ha ucciso due soldati britannici a Camp Bastion, distretto di Helmand. La base dove sta svolgendo il suo servizio il principe Harry secondogenito di Carlo d’Inghilterra.