ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bahrein: torna a casa l'undicenne nemico pubblico numero uno

Bahrein: torna a casa l'undicenne nemico pubblico numero uno
Dimensioni di testo Aa Aa

Ali Hassan Dschasim, il ragazzino balzato suo malgrado agli onori delle cronache come uno dei più giovani prigionieri politici al mondo non andrà in prigione. Trascinato davanti a un tribunale con l’accusa di sovversione per aver partecipato ad alcune manifestazioni non autorizzate contro il regime era accusato anche di teppismo. Dovrà invece svolgere un anno di servizi sociali.

Dal 14 febbraio scorso la maggioranza sciita del paese è in rivolta contro la minoranza sunnita al potere. Finora almeno 80 i morti secondo alcune organizzazioni umanitarie. Centinaia le persone arrestate anche se le proteste non accenano a finire.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.